Il duomo di Lecce

Lecce, patrimonio artistico di grande valore

Lecce vanta un immenso patrimonio artistico e architettonico che ogni anno attira migliaia di turisti. Lo stile che caratterizza maggiormente questa calda e accogliente provincia salentina è il barocco, che fa mostra di sè attraverso le piccole e strette vie della città attraverso le facciate degli edifici storici con bassorilievi, statue religiose e numerose decorazioni.

Nonostante la sua forte presenza, lo stile architettonico seicentesco non è l’unico elemento distintivo da ammirare visitando la città; in alcune sue parti è infatti possibile scovare dei veri e propri gioielli di architettura con influenze veneziane e fasciste, ma anche la presenza di rovine storiche: è il caso di Piazza Sant’Oronzo.

La piazza intitolata ad Oronzo, il “salvatore” della città dall’incubo della peste seicentesca

L’elemento più antico presente nel sito è parte dell’antico Anfiteatro Romano databile ai primi secoli dopo l’avvento di Cristo, più di metà della struttura è sotterrata e funge da vera e propria fondazione per gli edifici che la sovrastano i quali delimitano la piazza.

Attorno giacciono la Chiesa di San Marco e Il Sedile, strutture realizzate alla fine del 1500 sotto fine e ricercato stile veneziano, chiude il complesso l’Istituto Nazionale Assicurazioni frutto del rigido regime fascista. Per finire, la colonna di Sant’Oronzo costruita nel 600 è costituita da blocchi appartenenti in precedenza ad altri monumenti della città di Brindisi.

Ciò di cui si può godere sostando nella parte centrale della piazza è una vista eterogenea di meraviglie architettoniche che pur risentendo di una forte stratificazione urbanistica, risultano meravigliosi ed integrati tra loro (per esempio la struttura fascista rispetta la presenza dell’anfiteatro seguendone la forma ellittica).

Il capoluogo salentino, per via delle proprie peculiarità, è scelta come meta di numerosi vacanzieri o c’è chi decide di trasferirsi qui e cambiare vita. Sono tante infatti le occasioni di case in vendita a Lecce, adatte a ogni esigenza.

Il Duomo “girato” di Lecce

Proseguendo lungo una passeggiata nel centro storico di Lecce, ed imboccata via degli Ammirati si può ammirare questo stretto collegamento tra piazza Sant’Oronzo e la cattedrale principale della città, in questa via si trova inoltre il Museo Storico di Lecce, che si configura quasi come un perno tra le due piazze.

Il Duomo di Lecce sorge in una posizione insolita, questo infatti rivolge la sua facciata laterale (quindi secondaria) sulla piazza; questa situazione ha portato allo sviluppo decorativo dell’ingresso secondario mentre la facciata principale rimane semplice ed un po’ nascosta.

Questi piccoli dettagli che sono il risultato di secoli e secoli di piani urbanistici, demolizioni e conseguenti nuove progettazioni hanno reso questa città un piccolo agglomerato di stili e ispirazioni, un luogo pieno di architetture singolari che ospitano al loro interno le memorie di una cultura salentina piena di elementi artistici.